Crea sito

Il mondo nuovo – Aldous Huxley

Scritto nel 1932, “Il mondo nuovo” è un romanzo dall’inesausta forza profetica ambientato
in un immaginario stato totalitario del futuro, nel quale ogni aspetto della vita viene pianificato
in nome del razionalismo produttivistico e tutto è sacrificabile a un malinteso mito del progresso.
I cittadini di questa società non sono oppressi da fame, guerra, malattie e possono accedere
liberamente a ogni piacere materiale. In cambio del benessere fisico, però, devono rinunciare
a ogni emozione, a ogni sentimento, a ogni manifestazione della propria individualità.
Al romanzo seguono la prefazione all’edizione 1946 del “Mondo nuovo” e la raccolta di saggi
“Ritorno al mondo nuovo” (1958), nelle quali Huxley tornò a esaminare le proprie intuizioni
alla luce degli avvenimenti dei decenni centrali del novecento. Con una nota di Alessandro Maurini.